Stampa
Visite: 1106

30 giugno 2012

Stati Generali del Mezzogiorno
Un piano operativo per il Sud
Catanzaro
 

Gli Stati Generali del Mezzogiorno mirano a Coinvolgere la società civile delle sette regioni del Sud d’Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia), invitandola a condividere idee innovative nate dal territorio e pensate per il territorio, relativamente alle seguenti aree tematiche:

- Economia, finanza e mercati;
- Cultura e sociale; - Energia, ambiente e infrastrutture;
- Scienza e tecnologia;
- Lavoro e impresa;
- Politica, istituzioni e P.A.

Sarà l'occasione per i partecipanti, suddivisi all’interno di 7 aule di BarCamp su base geografica, di esporre idee e progettualità di fronte a stakeholder e decision maker territoriali potenzialmente interessati alla loro realizzazione.

Gli Stati Generali del Mezzogiorno sono il primo dei tre appuntamenti della seconda edizione del Concorso “La tua idea per il Paese”, che si completerà poi con gli Stati Generali del Centro e del Nord.

 

Il Programma della giornata
 

Ore 11.00
Welcome coffe e registrazione partecipanti

Ore 12.00
Indirizzo di saluto
Sergio Abramo – Sindaco Città di Catanzaro
Wanda Ferro – Presidente Provincia di Catanzaro
Pier Luigi Celli – Presidente Fondazione ItaliaCamp
Fabrizio Sammarco – Presidente Associazione ItaliaCamp

Apertura degli Stati Generali del Mezzogiorno d’Europa
Antonio Catricalà – Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Presidente Onorario Associazione ItaliaCamp

Ore 12.30
Speaker’s corner con i Presidenti:
Stefano Caldoro – Presidente Regione Campania
Giovanni Chiodi – Presidente Regione Abruzzo
Vito De Filippo – Presidente Regione Basilicata
Angelo Michele Iorio – Presidente Regione Molise
Raffaele Lombardo – Presidente Regione Sicilia
Nichi Vendola – Presidente Regione Puglia

Prospettive di scenario

Giuseppe Scopelliti – Presidente Regione Calabria

Ore 13.30
Percorso enogastronomico con piatti regionali e prodotti a kilometro zero

Ore 14.30
Avvio BarCamp 7 sessioni di dibattito regionale in contemporanea e individuazione delle 2 idee vincitrici per ogni regione